• SINCRETISMO

    “Padre nostro che sei...Allah”: è la Quaresima bergamasca

    Prove tecniche di Religione universale. A Bergamo il vescovo benedice il sussidio per la Quaresima preparato dalle Acli. Addio via Crucis e meditazioni dei santi. Ma preghiere musulmane, sikh, ebree, gianiste e luterane seguite dal Padre Nostro. Copyright: la comunità di Bose. E un occhio all'imminente dichiarazione dei redditi da fare nel patronato cattolico. 

    • ROMA

    Famiglie Lgbt in parrocchia, una svista "oculata"

    Parrocchia di San Gelasio in subbiglio. Domenica arriva il Papa, ma la Rete si scatena per la foto sul sito a corredo della Domenica delle Famiglie prevista per l'11 marzo: un inno al poliamore e alle famiglie arcobaleno. Interviene il vescovo e il parroco toglie l'immagine, parlando di una "svista". Sarà, ma sembra una svista molto oculata...

    • SBANDAMENTO DOTTRINALE

    In Brasile consacrano anche le "vescovesse"

    Brasile. Un evento chiamato processione della terra. Nel segno della Laudato Sì e promosso dalla Conferenza Episcopale Brasiliana. Ma durante la messa, a consacrare ci sono anche due "vescovesse" protestanti. 

    • IL CARDINAL SARAH

    "Bisogna ripensare il modo di distribuire la comunione"

    Il Prefetto del Culto Divino, Sarah firma la prefazione di un libro in uscita oggi che svela forzature e sotterfugi con i quali è stata concessa la comunione sulla mano. E avverte: "Perché ci ostiniamo a comunicarci in piedi e sulla mano? Questa è una questione importante su cui la Chiesa di oggi deve riflettere per favorire un ripensamento generale sul modo di distribuire la Santa Comunione". Come? Incominciando dall'Angelo a Fatima fino a San Giovanni Paolo II e Santa Madre Teresa di Calcutta, che la ricevevano in bocca e inginocchiati. La prefazione in esclusiva per la Nuova BQ. 

    -IN BRASILE INTANTO CONSACRANO LE "VESCOVESSE" di Marco Tosatti

    • CONTINENTE NERO

    Il vescovo nigeriano lascia. Val più la tribù del battesimo

    Monsignor Opkaleke era stato nominato nel 2012 vescovo di Ahiara, Nigeria. L'ostilità di clero e fedeli è stata implacabile, irremovibili nel rifiutare “un estraneo”: appartiene a una tribù rivale rispetto a quella maggioritaria di Ahiara. Nonostante l'appoggio del Papa, il vescovo ha dovuto mollare.

    • AMORIS LAETITIA

    "Linee guida inaccettabili": parroco scrive ai vescovi

    Dopo il controverso documento di interpretazione del capitolo VIII di AL da parte dei vescovi emiliano romagnoli, un parroco bolognese rompe il silenzio e presenta una Pubblica professione di fede in forma di giuramento: "Conclusioni inaccettabili per ogni buon cristiano".

    • AUSTRIA

    L'omoeresia eleva San Valentino a patrono dei gay

    A San Valentino, nella diocesi austriaca di Linz, due parrocchie hanno offerto benedizioni alle coppie omosessuali che desideravano un sigillo religioso alla loro unione. La motivazione? “La benedizione significa che uno è bene accetto dal proprio partner e da Dio”. Disobbedienza senza limiti. 

    • DEVOZIONE

    Filofteia, la santa ragazzina vittima della “matrigna”

    «Mucenita Filofteia de la Arges», così i romeni chiamano questa santa medievale di cui cadono nel 2018 gli ottocento anni della morte. Il padre si risposò con una matrigna da fiaba. Ecco la sua storia luminosa e il suo amore per i poveri. 

    • LUCCA

    Niente più preti e chiese chiuse, sogno di un parroco progressista

    A Bagni di Lucca hanno chiuso le chiese per mancanza di preti e tutta la diocesi di Lucca è in difficoltà. Ma per un sacerdote progressista, si tratta di un cambiamento positivo. Perché "si può pregare assieme anche senza preti". Ed esorta a leggere i segni dei tempi. 

    • GERMANIA E AUSTRIA

    Benedizioni gay, alta tensione tra cardinali

    È battaglia nell’area germanofona della Chiesa sulla benedizione alle coppie omosessuali. Interviene anche Schoenborn, che non prende le distanze dalle derive. Gli replica, indirettamente, Muller: "Approvare qualche cosa che Dio non approva è un'atrocità commessa in un luogo sacro". 

    • LE "CENERI" DEL PAPA

    "Quaresima, smascherare sfiducia e apatia"

    «Fermati, guarda e ritorna», sono le tre parole che Papa Francesco ha indicato ieri per il cammino di Quaresima. Nella celebrazione del Mercoledì delle ceneri il Papa ha ricordato che la Quaresima è un «tempo prezioso» per smascherare le tentazioni. 

    • L'UDIENZA DEL PAPA

    Le richieste autoreferenziali restano inascoltate

    Udienza del Papa: “Signore, io credo. Ma aiuta la mia poca fede”. E la preghiera dobbiamo farla con questo spirito di fede: “Credo Signore, aiuta la mia poca fede”. Le pretese di logiche mondane, invece, non decollano verso il Cielo, così come restano inascoltate le richieste autoreferenziali