• NUOVA NOMINA PER FARREL

    McCarrick scaricato, ma il suo delfino fa carriera

    Dopo l'incarico di Prefetto per la famiglia il Papa affida a Kevin Farrell il ruolo di camerlengo di Santa Romana Chiesa, praticamente il più alto in grado per gli affari Vaticani alla morte dei pontefici. Eppure Farrel è stato il principale tra i protetti del cardinal McCarrick. Che è stato ridotto allo stato laicale, mentre il suo "delfino" fa sempre più carriera. 

    • IL CASO

    "Operazione Sodoma", l'assalto gay alla Chiesa

    L'uscita contemporanea del libro "Sodoma" in 20 paesi e in 8 lingue, prevista per il 21 febbraio, si presenta come una grande operazione mediatica allo scopo di promuovere la legittimazione dell'omosessualità nella Chiesa. Ma potrebbe rivolgersi contro quel papa Francesco che l'autore vuole invece sostenere.
    - ENGLISH VERSION: "OPERATION SODOMA"

    • DOPPIO STANDARD

    Travestirsi da nero è uno scandalo. Sdoganare l'infanticidio no

    Il governatore della Virginia, Ralph Northam, ha annunciato che rimarrà al suo posto. Motivo dello scandalo è che si era travestito da nero (da Michael Jackson), ora considerato un atto di razzismo. Nella stessa settimana, sempre Ralph Northam, aveva implicitamente sdoganato l'infanticidio. Ma quello non fa scandalo. Perché questo doppio standard morale?

    • L'ANALISI

    Crisi del Venezuela e incompetenza di questo governo

    Il governo italiano continua a mantenere la neutralità sulla crisi del Venezuela, un atteggiamento scandaloso che è di fatto un sostegno a Maduro. Ma più in generale è proprio la politica estera del nostro paese che è lasciata all'improvvisazione.

    • TRIESTE

    Ridurre gli aborti, ma senza appoggiarsi alla 194

    Anche a Trieste una mozione impegna la giunta a misure per ridurre gli aborti. Iniziativa lodevole, ma solo apparentemente. Perché si appoggia alla legge 194, che resta una "non" legge, una norma iniqua. Per questo, iniziative come quella di Trieste sono filosoficamente e moralmente sbagliate. Eppure queste mozioni vanno fatte, ma appoggiandosi a ricerche scientifiche, non alla 194 perché così non si fa altro che legittimare la legge sull'aborto. 

    • IL CASO

    Müller, il Papa e il precedente di Antiochia

    Per comprendere il Manifesto della Fede del cardinale Müller e prima ancora i Dubia, bisogna tornare ad Antiochia quando San Paolo affronta San Pietro su un tema vitale per la comunità cristiana. Altra cosa rispetto alla lettura "politica" dei principali giornali italiani, compreso quello della Cei.

    • REGGIO EMILIA

    Finalmente un vescovo tuona contro le messe sacrileghe

    Il parroco affida le parole della consacrazione ad un laico. E il vescovo interviene tuonando contro i sacrilegi a messa. Succede a Reggio Emilia dove Massimo Camisasca pubblica una lettera molto dura sugli abusi e il rispetto delle norme liturgiche: "Dovremo risponderne davanti a Dio". Una mossa impopolare, ma giusta. E che conferma il diritto-dovere del fedele di protestare.

    • IL TRAPPER DEL MOMENTO

    Il giovanilismo degli adulti che si meritano Achille Lauro

    Anche Famiglia Cristiana in ginocchio da Achille Lauro, il nuovo fenomeno trap. Ha fatto il pusher? Che importa? Importante è presentare una redenzione fasulla grazie alla musica. E non disturbare il mondo degli adulti che non si è accorto della bomba atomica esplosa in faccia di fronte ai nostri figli. 

    • CAPIRE L'OGGI

    Il '68 teologico, una rivoluzione suadente e quotidiana

    Il '68 fu una rivoluzione anche per la teologia con la pastorale come nuova dogmatica e le difformità pastorali come nuove eresie. Un radicale strappo, diventato poi “progressismo cattolico”: una rivoluzione non più dirompente ma quotidiana, da eccezionale, normale, da aggressiva, suadente. 

    • FEDE E MORALE

    Il Manifesto interreligioso e l’errore sul fine vita

    Il 5 febbraio è stato sottoscritto da molte realtà religiose, cattoliche e non, il «Manifesto interreligioso dei diritti nei percorsi di fine vita», che ha il grande limite di non vietare esplicitamente l’eutanasia, pratica che non è mai rispettosa della dignità personale. Un secondo aspetto molto problematico di questo documento è il modo fuorviante in cui viene intesa la libertà religiosa.

    • L'ANALISI

    Il progetto europeista vira verso il globalismo

    Il vecchio progetto Europeo quindi sembra pertanto ormai sorpassato e sostituito dal progetto globalista. Ciò perché i vecchi europeisti, per primi, hanno capito che il potere è ormai gestito fuori dall’Europa, sopra l’Europa, e l’Europa può solo cercare di convincersene o decidere di diventare qualcosa d’altro.

    • SCELTE DI CAMPO

    Venezuela chiama Italia. Ma il governo non risponde

    Venezuela chiama Italia, ma da questa parte della cornetta non arriva alcuna risposta. Si sente, al massimo, litigare sullo sfondo. Salvini tuona contro Maduro, ma Di Battista difende il presidente socialista venezuelano. Intanto è l'Italia che blocca l'Ue. E Maduro scrive al Papa per chiedergli aiuto.